App di Facebook

Facebook vs Huawei: app non più preinstallata

Facebook non consente più la preinstallazione delle sue applicazioni sui telefoni Huawei, dando il colpo di grazia al colosso tecnologico cinese, che fatica a mantenere a galla la sua attività di fronte al divieto statunitense di acquistare componenti e software americani.

Gli attuali possessori di telefoni Huawei potranno ancora utilizzare le sue applicazioni e ricevere aggiornamenti, ha detto Facebook a Reuters. Ma i nuovi telefoni Huawei non potranno più avere le app di Facebook, WhatsApp e Instagram preinstallate.

La mossa di Facebook rallenta le prospettive di vendita di Huawei Technologies, il cui business degli smartphone è diventato l’anno scorso la principale fonte di ricavi sull’onda della forte crescita registrata in Europa e in Asia. Huawei, dal canto suo, ha rifiutato di commentare.

In precedenza, Google aveva affermato che non avrebbe più fornito software Android per i telefoni Huawei dopo una sospensione di 90 giorni concessa dal governo degli Stati Uniti con scadenza ad agosto. Ma il Google Play store e tutte le app di Google saranno ancora disponibili per gli attuali modelli di telefoni Huawei, compresi quelli che non sono ancora stati spediti o addirittura costruiti.

Il divieto imposto da Facebook, al contrario, si applica a qualsiasi telefono Huawei che non abbia ancora lasciato la fabbrica, secondo quanto sostiene una persona che conosce a fondo la questione. Facebook ha rifiutato di rilasciare dichiarazioni in merito alla data di entrata in vigore della sospensione.

Lo scorso maggio, Washington ha vietato alle aziende statunitensi di fornire tecnologia a Huawei, nell’ambito di una campagna in atto da tempo contro l’azienda. Gli Stati Uniti sostengono che Huawei sia troppo vicina al governo cinese e che la sua rete di telecomunicazioni e altri prodotti potrebbero essere un canale di spionaggio, cosa che Huawei nega.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *