riscaldamento globale
Scienza e Tecnologia

Innalzamento del livello degli oceani, le popolazioni costiere a rischio: l’allarme dei climatologi

Le ultime statistiche hanno evidenziato una crescita esponenziale dell’altezza delle onde negli ultimi anni, ecco i rischi e l’allarme dei climatologi

I freddi oceani del sud sono noti per aver generato uragani e tempeste dall’esito tragico, affondando anche navi e travolgendo le cose con onde anomale che spesso hanno causato parecchie vittime. Una nuova ricerca pubblicata su Science ha evidenziato come il fenomeno delle onde anomale di proporzioni gigantesche stia crescendo costantemente e potrebbero assumere ben presto connotati potenzialmente catastrofici,

Negli ultimi 33 anni, i satelliti hanno raccolto dati sulle onde oceaniche e sui venti. E’ stata fatta una statistica sull’altezza delle onde che ne ha evidenziato la crescita esponenziale degli ultimi anni. Altri strumenti satellitari hanno analizzato la superficie dell’oceano, che viene ridotta dalle increspature generate dal vento, per stimare la velocità dei venti oceanici.

Alcuni fisici oceanografici come Ian Young dell’Università di Melbourne in Australia e il matematico Agustinus Ribal dell’Università Hasanuddin di Makassar, in Indonesia, hanno confrontato i dati provenienti da diversi satelliti concludendo che dal 1985 le velocità medie del vento oceanico nella maggior parte del mondo sono aumentate tra 1 centimetro e 2 centimetri al secondo all’anno. Le tendenze più marcate sono state evidenziate nell’Oceano Antartico dove la velocità media del vento è aumentate di 2 centimetri al secondo ogni anno, la velocità dei venti più veloci del 10% è aumentata di 5 centimetri al secondo l’anno.E anche se le altezze medie delle onde sono aumentate di soli 0,3 centimetri all’anno, il 10% più alto è cresciuto in media di 1 centimetro all’anno.

L’espansione dei Tropici la causa principale ?

L’innalzamento dei livelli del mare metterà a rischio sempre più l’incolumità delle popolazioni costiere mentre il fenomeno delle tempeste estreme sembra essere sempre più frequente e in futuro potrà diventare sempre più una costante. Il sospetto degli scienziati è che questo cambiamento del comportamento degli oceani possa essere dettato dal cambiamento climatico ormai in atto da decenni. L’espansione dei tropici potrebbe essere la causa scatenante dell’innalzamento dei livelli del mare anche se dovranno essere fatte in futuro ricerche più approfondite per determinarne con certezza la ragione di quanto sta accadendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *