Opzioni binarie: quanto si guadagna

Si sente spesso parlare che le opzioni binarie sono un tipo di investimento che garantisce un guadagno elevato. La realtà per il singolo trader è decisamente diversa, si devono infatti fare dei precisi distinguo: una cosa è la possibilità di guadagnare, un’altra è l’effettiva entrata che si riesce ad ottenere ogni giorno.

Nessun tipo di investimento infatti garantisce un guadagno, si possono solo avere delle possibilità di ottenere delle entrate.

Il guadagno per ogni affare

opzioni binarie quanto guadagnaSe si sceglie un buon broker, come ad esempio quello suggerito sul sito iquoptionopinioni.it, si può sperare in guadagni veramente elevati. Questo tipo di broker infatti permette di guadagnare, per ogni operazione, circa l’80% di quanto investito. Se l’affare non va a buon fine è anche possibile ottenere un rimborso del capitale perso, che in genere si attesta intorno al 25-30%.

In pratica se si investono 100 euro in caso di previsione corretta si guadagnano 80 euro, per trovarsi quindi con 180 euro totali; se invece la previsione è errata ci si ritrova con soli 30 euro totali, ma solo grazie all’intervento del broker. Se la società cui ci si rivolge non prevede questo tipo di rimborso, ci si troverà con 0 euro netti.

Il guadagno medio

In una sessione di trading si possono effettuare diversi affari, anche più di 20 o 30. In ognuno di essi si hanno delle piccole probabilità di guadagno, e un enorme rischio di perdita. Se si investono i famosi 100 euro ci si può dire contenti se, a fine giornata, si termina la sessione di trading con circa 120-130 euro.

Il guadagno netto per un bravo trader è infatti in genere intorno al 20-25%. Se si pensa ad altri tipi di investimento, si tratta di una cifra del tutto ragguardevole. Soprattutto se si rapporta questo guadagno a capitali più elevati. Con soli 1.000 euro di investimenti si ha la possibilità di portare a casa circa 200-250 euro netti al giorno.

Chiaramente non sempre le cose vanno come si spera, il 25% di guadagno previsto tiene conto delle perdite e si deve considerare per i trader esperti, che non hanno periodi neri e che effettuano le loro previsioni ben consci di ciò che stanno facendo.

Per il trader alle prime armi lo si può dire molto fortunato se nella prima settimana riuscirà ad effettuare almeno un paio di affari che vanno a buon fine. L’abilità viene con la formazione specifica, ma anche con la pratica.

Leave a Comment

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code