Lekima

Tifone Lekima causa 30 morti in Cina: il collasso di una diga inonda le case – VIDEO

Il tifone Lekima distrugge la diga di un fiiume causando diverse decine di vittime: evacuate più di un milione di persone

Il potente tifone Lekima ha causato almeno 30 vittime in Cina, dopo il collasso di una diga di un fiume che ha inondato le case, secondo quanto riferito dai media locali poche ore fa. Altre 20 persone sono rimaste disperse, ha detto l’agenzia di stampa Xinhua ufficiale, e più di un milione di persone sono state evacuate, secondo quanto riportato dall’emittente di stato CCTV.

Il Typhoon Lekima è approdato sulle coste cinesi nella giornata di sabato nella provincia orientale dello Zhejiang con venti massimi di 116 mph (187 km / h), sebbene si sia indebolito progressivamente. Le vittime sono state registrate nella contea di Yongjia alla periferia di Wenzhou, una delle principali città portuali. Il fiume bloccato da una frana è salito di 10 m in 10 minuti, intrappolando 120 abitanti del villaggio.

Migliaia di voli sono stati cancellati nella Cina orientale, bloccata l’attività dell’aeroporto di Shanghai da sabato pomeriggio. L’ufficio meteorologico cinese sabato ha emesso un avviso arancione – il suo secondo più alto – dopo aver pubblicato un avviso rosso venerdì, quando la tempesta ha costretto le cancellazioni dei voli a Taiwan e ha chiuso mercati e attività commerciali sull’isola.

La mortale frana si è verificata a circa 80 miglia (129 km) a nord della città costiera di Wenzhou, quando una diga naturale è crollata in un’area inondata di 160 mm di pioggia caduta in sole tre ore, secondo quanto riportato dalla CCTV.

Più di un milione le persone evacuate

Più di 250.000 residenti a Shanghai e 800.000 nella provincia di Zhejiang sono stati evacuati a causa del tifone, e 2,72 milioni di famiglie nello Zhejiang hanno subito interruzioni di corrente elettrica poiché forti venti e pioggia hanno abbattuto le linee di trasmissione dell’elettricità, secondo quanto riferito dai media locali.

Si prevede che la tempesta raggiungerà la provincia di Jiangsu fra poche ore e poi raggiungerà il Mar Giallo prima di proseguire verso nord e fare nuovamente sbarco nella provincia di Shandong.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *